cerca artista

News: Press

Date: 05/09/2017

Time number 378 - September 2017
Event: Il Giornale dell'Arte - 10 SCULPTURES. Tradition and modernity between the two wars

In occasione della XXX Biennale Internazionale di Antiquariato di Firenze la Galleria Berardi presenterà una mostra dal titolo Dieci sculture. Tradizione e modernità fra le due guerre. Le opere, firmate da personalità artistiche di primo piano quali Attilio Selva, Duilio Cambellotti, Giovanni Prini, Amleto Cataldi, Ercole Drei, Alfredo Biagini, Eugenio Baroni, Sirio Tofanari, Dante Morozzi e Silvio Ceccarelli, offrono uno spaccato di grande interesse su quanto emergeva nella scultura italiana in un ristretto arco di anni che va dal 1920 al 1934. 
A farsi avanti è un linguaggio comune dalle molteplici declinazioni, che al di là delle differenze stilistiche e tematiche appare caratterizzato da un ritorno alla figura umana isolata, da una marcata semplificazione delle forme, da un riferimento all’antico in chiave sintetica e moderna. Sono questi i tratti salienti di un’intera stagione artistica, quella del ventennio che intercorre fra i due conflitti mondiali, che, partita dal ‘ritorno all’ordine’ seguito al fuoco delle avanguardie del primo decennio del Novecento, si mosse poi alla ricerca di soluzioni che corrispondessero alla modernità. 
Abbandonati il verismo tardo-ottocentesco, il simbolismo liberty e il dinamismo programmatico del Futurismo, gli scultori tornano a guardare Rodin e alla potente presenza della statua, armati da una decisa volontà di rinnovamento. È il caso, ad esempio, di Selva, che partito da un elegante simbolismo di ascendenza bistolfiana inaugurò nel 1919 a Roma la stagione novecentista con le sue Enigma e Susanna, sculture dai volumi solidi e dalle linee forti, che appaiono attraversate da una nuova energia. Il successivo Ritmi (1922), presente in mostra, illustra con chiarezza come il rimando alla statuaria antica, elemento chiave del nuovo classicismo novecentista, sia utilizzato da alcuni fra gli artisti più avvertiti in modo evocativo, per parlare all’uomo moderno delle sue inquietudini. 
Il catalogo della mostra, curato da Alessandra Imbellone, si avvale della collaborazione di studiosi del settore quali Maria Paola Maino, Manuel Carrera ed Eugenio Costantini.

Date: 15/05/2017

Time number 375 - May 2017
Event: Il Giornale dell'Arte - Everybody wants Tomassi

Da Berardi un richiestissimo ritrattista

Date: 20/01/2017

Time 27th january 2017
Event: Il Giornale dell'Arte - Catalogo Generale CAMILLO INNOCENTI

È in preparazione il catalogo generale dei dipinti e della grafica di Camillo Innocenti (Roma 1871 - 1961) a cura di Manuel Carrera ed Eugenia Querci, con il supporto logistico della Galleria Berardi e dell’Archivio dell’Ottocento Romano. Innocenti fu uno degli artisti di maggiore successo nell’Italia del primo Novecento, grazie alla sua pittura moderna, elegante e di respiro internazionale. Dopo essersi formato sotto l’ala di alcuni dei più influenti maestri dell’Ottocento – quali Antonio Mancini, Domenico Morelli e Francesco Paolo Michetti – il pittore romano si impose all’attenzione della critica già alle prime edizioni della Biennale di Venezia. Al suo nome è legata una delle prime mostre personali organizzate nell’ambito della rassegna veneziana: nel 1909, infatti, Innocenti aveva alla Biennale una sala a lui interamente dedicata, dove erano esposte venti delle tele più significative eseguite fino a quel momento. Lo straordinario successo riscosso lo portò ad essere conteso da alcune delle più importanti gallerie europee del tempo: nel 1913 la galleria Bernheim Jeunes di Parigi, nota per il suo sodalizio con gli impressionisti, gli dedicò un’importante mostra personale che lo consacrò definitivamente alla fama internazionale. Pochi significativi studi sono stati fino ad ora dedicati a Camillo Innocenti. La sua figura, tuttavia, si sta finalmente riaffacciando nella letteratura artistica nell’ambito della riscoperta della pittura italiana del primo Novecento. L’archiviazione della sua opera costituisce pertanto un imprescindibile strumento di chiarezza critica, necessaria per restituire pienamente all’artista il ruolo di protagonista dell’arte del XX secolo.

Per archiviare un’opera di Camillo Innocenti e per ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo e-mail:

info@camilloinnocenti.it

www.camilloinnocenti.it

Il 27 gennaio 2017, ore 18.00 si terrà presso la Galleria Prencipe

la conferenza “Camillo Innocenti e la pittura a Roma prima delle avanguardie” di Manuel Carrera.

Date: 25/11/2016

Time 5th november 2016 - 14th february 2017
Event: Liberty in Italia, artisti alla ricerca del moderno

Date: 06/09/2016

Time 22th september - 29th october 2016
Event: Arturo Noci (1874-1953) - Tra Roma e New York: dal divisionismo aristocratico al ritratto borghese

In occasione della Biennale Internazionale di Antiquariato di Roma la Galleria Berardi presenterà una mostra monografica dedicata al pittore Arturo Noci. Nella Biennale sarà presente una selezione di opere mentre la mostra si svolgerà in contemporanea presso la sede della Galleria in Corso del Rinascimento 9.Il catalogo di vendita della presente mostra dedicata ad Arturo Noci si offre in una veste davvero insolita, quella di una vera e propria monografia dedicata all’autore. Le ragioni sono da ricercare nel recupero di una serie così rappresentativa ed eterogenea di quadri dell’artista, tale da permettere questo studio sistematico che ha il compito di restituire al maestro il posto adeguato nella storia della cultura figurativa italiana.

 
1 2 3 4 /4

Galleria Berardi - Arte dell'Ottocento e del primo Novecento

email: info@maestrionline.it - Website: www.maestrionline.it
Berardi Galleria d’Arte S.r.l.
Location: Corso del Rinascimento, 9 - 00186 Roma - VAT: 06383751002
Copyright © 2015 Berardi Galleria d’Arte S.r.l.